SummerTaT: sabato 18 presentiamo ESTELA

EstelaSABATO 18 LUGLIO – ORE 21
LIBRERIA IN DER TAT – VIA DIAZ 22 – TRIESTE
qudulibri e 24marzo Onlus
con Rete per l’Identità Italia
presentano
ESTELA. LA MORTE DI UNA FIGLIA CONCEPI’ UNA ABUELA
di Riccardo Petraglia
biografia della Presidente delle Abuelas de Plaza de Mayo Estela Carlotto

interverranno:
Simone Cuva 24marzo Onlus
Patrizia Dughero casa editrice qudulibri

La presentazione sarà preceduta dalla visione del cortometraggio di Emiliano Di Giusto LA CUNA (“La Culla”- 7min.)

“Estela. La morte della figlia concepì una Abuela”, è la storia di una metamorfosi personale che rappresenta l’evoluzione di un paese. L’avventura biografica di Estela Barnes de Carlotto, la sua evoluzione da “madre argentina” a simbolo di resistenza e dignità, segna qui il doloroso risveglio di una società ferita profondamente dal terrorismo di Stato. Con minuziosità e precisione da orafo, Ricardo Petraglia ricostruisce il cammino che portò Estela ad abbandonare la comodità del suo rispettabile posto da direttrice di scuola per affrontare, senza altre armi che coraggio e la verità, la dittatura che prima sequestrò e torturò suo marito e poi assassinò sua figlia incinta, il cui figlio appena nato fu consegnato ad una vita privata della sua vera storia.
Scritta con il ritmo e la concisione della migliore prosa giornalistica, è una biografia che si inserisce nella tradizione di questo genere, a cui si aggiunge un ricco materiale di consultazione, dalle numerose note, aggiornate nella traduzione per il pubblico italiano, alla sezione bibliografica: per aiutarci a costruire la storia del presente e a capire chi siamo veramente.

qudulibri: casa editrice bolognese attiva nel panorama editoriale italiano per la sua produzione di testi a trasversalità di linguaggio letterario (cataloghi d’arte, saggi, biografie, testi poetici, testi per giovani adulti) sul tema della tutela dei diritti umani. 

24marzo Onlus: 24marzo Onlus costruisce Memoria, Verità e Giustizia in Italia sulla questione dei desaparecidos argentini di origine italiana: nelle aule di tribunale, coordinando il patrocinio dei processi nei confronti di militari e civili che hanno commesso crimini politici verso italo-argentini durante l’ultima dittatura civico militare; attraverso la sua produzione editoriale, distribuendo con canali professionali l’enorme materiale raccolto in seguito ai processi e grazie alle testimonianze di coloro che hanno direttamente vissuto i fatti successi dal 1976 al 1983 in Argentina                                                                                                                                         www.24marzo.it

Rete per l’Identità Italia: Abuelas de Plaza de Mayo, Libera, Amnesty International Italia, Progetto Sur, Lo del Sur, 24marzo Onlus; grazie al coordinamento amministrato dalle più alte istituzioni governative argentine (comprese quelle presenti in Italia e cioè l’Ambasciata a Roma e i Consolati a Roma e a Milano) viene fornita la possibilità di effettuare anonimamente, gratuitamente e con supporto psicologico e legale, il test del DNA a coloro che hanno dei dubbi sulla propria origine in modo che possa essere confrontato con il Banco Nacional de Datos Genéticos costituito in Argentina, e si possa tentare di restituire la vera identità ai neonati, ora 35-38enni, rapiti subito dopo la nascita e dati in adozione illegale a famiglie anche colluse con la dittatura. Si stima che siano circa 500 i ragazzi coinvolti in questa operazione pianificata e fino ad ora ne sono stati ritrovati 116 tra cui, ad agosto 2014, il nipote di Estela Carlotto, Presidente delle Abuelas, Ignacio Guido Montoya Carlotto.                                         www.reteidentita.it
Tags: 24 marzo onlus, argentina, biografia, desaparecidos, evento, incontro, indertat, libro, politica internazionale, presentazione, qudu edizioni, rete per l'identità italia, storia del novecento, sud america, summertat
Pubblicato in Libri (7/7/2015)

Lascia un commento